Bulldog francese: ecco un focus su questa razza incredibile

Foto dell'autore

By haivistounre

Il bulldog francese è una razza di cane molto apprezzata dagli appassionati. Sarà forse per via della sua piccola ma robusta costituzione che lo rende tanto carino? Le orecchie a forma di pipistrello e il muso appiattito sono tra le sue caratteristiche più distintive, insieme al suo temperamento affettuoso e gentile.

Discendente diretto dei primi bulldog in Inghilterra, il bulldog francese è un cane che richiede molte attenzioni e affetto, rendendolo adatto alle famiglie con bambini più grandi o alle persone che vivono da sole.

Durante la seconda metà del 19esimo secolo, in concomitanza con la rivoluzione industriale, molti lavoratori inglesi emigrarono in Francia, portando con sé i loro amati bulldog da Nottingham.

Alcuni di questi bulldog erano di taglia ridotta e presentavano le orecchie erette, una caratteristica che in Inghilterra non era particolarmente apprezzata. In Francia, tuttavia, i bulldog più piccoli con orecchie appuntite divennero molto popolari, soprattutto tra le donne. I commercianti di animali domestici iniziarono quindi a importare un numero crescente di questi piccoli bulldog, che divennero noti come bouledogue Francais, per l’appunto.

Entro la fine del 19esimo secolo, gli allevatori francesi avevano sviluppato con successo una linea costante di questi piccoli cani con le sue caratteristiche distintive, tra cui proprio le famose “orecchie da pipistrello”. Alcuni bulldog francesi erano addirittura acquisiti da famiglie di alto rango, fatto che contribuì ulteriormente alla popolarità della razza.

Bulldog francese scuro
Bulldog francese scuro – Jens Mahnke – Pexels.com

Caratteristiche peculiari

La testa del bulldog francese è ampia e quadrata, con la presenza di pieghe e rughe sulla pelle. Il muso è piatto, con uno stop molto marcato, e il naso è largo, corto e rialzato. Gli occhi, di dimensioni grandi, scuri e leggermente sporgenti, conferiscono un’espressione vigile. Le orecchie, di media grandezza, sono larghe alla base e arrotondate all’estremità, mantenendosi erette e attaccate in alto.

La coda di questa razza è corta fin dalla nascita, attaccata bassa e con una base spessa. La parte centrale può presentare una nodosità o piegarsi naturalmente, terminando in punta. Anche quando il bulldog francese è attivo, porta la coda sotto l’orizzontale. Il pelo di questa razza è notevolmente bello, satinato, aderente, lucido e morbido. Il peso di questi piccoli bulldog francesi dovrebbe essere sempre compreso tra gli 8 e i 14 chilogrammi, sia per i maschi che per le femmine. La taglia non è indicata nello standard di razza, ma deve essere comunque proporzionale al peso. Trattandosi di cani di piccola taglia, questi misurano circa 15-35 centimetri. Il bulldog francese è un cane robusto con ossa solide nonostante sia piccolo e paffuto, nonché davvero adorabile. Insomma, è un tipico piccolo molossoide.

Bulldog francese carino sorridente
Bulldog francese carino sorridente – Pixabay – Pexels.com

Un’altra caratteristica del bulldog francese è che la linea superiore del corpo di questo cane si alza all’altezza della schiena e poi scende bruscamente verso la coda. Il dorso è largo e muscoloso, il rene è largo e corto e la groppa è obliqua. Il petto del bulldog francese è cilindrico e profondo, con la parte anteriore molto ampia. I fianchi sono sollevati all’altezza del ventre, ma non acquisiscono una forma stretta.

I bulldog francesi, nonostante la fama di cani scontrosi che attornia il mondo dei bulldog, sono noti per essere affettuosi, giocosi e estremamente amichevoli, il che li rende ideali come cani da compagnia. La loro natura buona adatta ai bambini e agli anziani li rende particolarmente adatti a coloro che hanno più tempo libero per dedicarsi alla loro compagnia. Tuttavia, è essenziale incoraggiare la socializzazione fin da cuccioli per evitare eventuali problemi di timidezza da adulti.

Bulldog francese dall'alto
Bulldog francese dall’alto – Scott Spedding – Pexels.com

Un aspetto da considerare è l’ansia da separazione, comune in questa razza a causa del loro forte legame con i loro proprietari. Lasciare il bulldog francese da solo per lunghi periodi può portare a un forte stress nell’esemplare poco educato, che a sua volta potrebbe manifestarsi attraverso comportamenti distruttivi in casa. Pertanto, è consigliabile gestire attentamente i periodi in cui il cane è lasciato solo per prevenire tali problemi comportamentali.

Leggi anche: I cani più amati del momento, tutto ciò che devi sapere riguardo ai bulldog francesi

Data la delicatezza del bulldog francese, è cruciale selezionare un mangime completo e bilanciato, tenendo conto delle caratteristiche del muso e prestando attenzione alla forma delle ciotole, che dovrebbero essere poco profonde per agevolare l’assunzione di cibo. La quantità di cibo dovrebbe essere suddivisa in due pasti giornalieri, con una dieta adatta alle diverse fasi della vita del cane, da cucciolo a adulto e successivamente da adulto a senior. Consultare il veterinario è essenziale per determinare la quantità esatta in base al peso e alle esigenze specifiche del cane.

Lascia un commento