Lo Sphynx, tutto ciò che serve sapere su questo gatto

Foto dell'autore

By haivistounre

Nel seguente articolo ci occuperemo di un particolarissimo tipo di gatto, lo Sphynx. L’animale ha infatti una caratteristica speciale, la totale assenza, o quasi, di pelo corporeo. Analizzeremo non solo il suo aspetto fisico però, ma anche le origini di questo gatto, il suo modo di rapportarsi con gli esseri umani, il modo migliore per curarli, ed altro ancora. I gatti sono, insieme ai cani, gli animali domestici per eccellenza, persone in ogni parte del mondo li amano, e risulta dunque interessante saperne di più su questi animali. Di seguito cominceremo a discutere proprio delle origini dello Sphynx, buona lettura.

Le origini di questi specifici gatti

Gli Sphynx sono gatti originari del continente americano, fecero la loro comparsa a Toronto, in Canada, nel 1966, quando un gattino completamente glabro nacque in una cucciolata di gatti domestici a pelo corto, a seguito di una mutazione genetica naturale. Sebbene non fosse il primo caso di gatto senza pelo, poiché in Messico c’erano già stati esempi all’inizio del secolo scorso, questi non erano collegati al moderno Sphynx.

Da allora, questi gatti sono stati incrociati con altri esemplari a pelo corto tradizionali e successivamente con altri gatti senza pelo, allo scopo di creare una razza geneticamente robusta e sana. Il nome “Sphynx”, sfinge appunto, è ispirato ai gatti raffigurati negli antichi geroglifici egizi che presentavano una somiglianza con questa razza. Il caratteristico aspetto fisico dello Sphynx ha attirato l’attenzione di numerosi appassionati di gatti.

Bellissimo esemplare di Sphynx dagli occhi chiari che guardano in camera
Bellissimo esemplare di Sphynx dagli occhi chiari che guardano in camera-Pexels User-pexels.com

Il carattere di questo splendido animale

Lo Sphynx è un gatto estroverso, intelligente e affettuoso, noto per il suo comportamento curioso e l’affetto che riserva ai suoi proprietari. Adora dormire sotto le coperte con il suo padrone, accoccolarsi sulle ginocchia o posarsi sulla spalla. È coccolone e desidera costantemente la vicinanza del suo padrone, sia per cercare calore che per ricevere carezze. Lo Sphynx convive bene con cani e altri animali domestici, mostrandosi amichevole e socievole anche con gli estranei.

Assomiglia quasi a un cane nell’entusiasmo con cui accoglie i suoi padroni al loro ritorno a casa. Inoltre, è un gatto giocoso e vivace, sempre alla ricerca di nuovi modi per intrattenere se stesso e i suoi compagni umani. Trova gioia nelle attività di gioco in tutta la casa, dimostrandosi dunque un acrobata energico e giocoso ed allo stesso tempo un animale dolce e fedele alla sua famiglia.

Dolcissimo esemplare di sphynx steso all'interno di una busta rosa
Dolcissimo esemplare di sphynx steso all’interno di una busta rosa-Alina Vilchenko-pexels.com

Alcune curiosità sull’animale

Lo so, prima abbiamo detto che lo Sphynx non ha pelo, ma ciò non è propriamente vero. Certo, non possiede il pelo di un comune gatto, ma anche questi particolari esemplari possiedono un leggero strato di peluria sul loro corpo, che ad una prima occhiata quasi non si nota. La peluria in questione ricorda a tratti quella presente su alcuni tipi di frutta, come le pesche, molto sottile sebbene presente dunque.

Poiché questo gatto non ha pelliccia per assorbire le sostanze oleose che il suo corpo produce, richiede frequenti bagni per mantenerlo pulito. Per lavare il vostro animale è cruciale utilizzare prodotti specifici che non alterino la salute della delicata pelle del gatto, e che, soprattutto, non la irritino. Nonostante sia senza pelo, lo Sphynx non è ipoallergenico, poiché presenta comunque piccoli peli e cellule morte della pelle che possono causare reazioni allergiche, insieme ovviamente agli agenti esterni che più facilmente possono “legarsi” alla loro pelle. Bisogna infatti essere attenti proprio alla salute del derma di questi gatti, che spesso possono soffrire di disturbi di questo tipo.

Lascia un commento